WD, GP VALENCIA: GARA 1 A MITRANO. EDO MERLINO SI PRENDE GARA 2.

WD, GP VALENCIA: GARA 1 A MITRANO. EDO MERLINO SI PRENDE GARA 2.

Al Ricardo Tormo è guerra vera. Mitrano domina i primi 35 minuti con Fara secondo e Merlino Jr terzo. Gara 2 va a podio Merlino Sr e un ottimo Meneguz. Duello da incorniciare tra Ditrani, Catalano e Malingambi.

Secondo evento per questo WD 2018/19 targato FullSim. Sui 4,005 Km del circuito di Valencia , dedicato al pilota motociclistico spagnolo Ricardo Tormo vincitore di due mondiali classe 50 nel 78 e 81, e preso in prestito dalla carovana del motomondiale, vanno in scena due gare ricche di sorprese e duelli da ricordare nei migliori libri di storia dell’automobilismo.

Gara 1 viene praticamente dominata da un’arrembante Antonello Mitrano che come una scheggia va in testa dal primo giro e non molla fino al traguardo beffando un Merlino Jr poco reattivo che finisce comunque a podio, ma sul gradino più basso scalzato anche da Mario Fara sempre nella zona che conta.

Gara 2 Merlino Jr non ci sta, e con un ottimo sorpasso a due terzi di gara, supera suo padre Federico e va a vincere mettendo in chiaro chi è il numero uno alla guida di queste 458 Italia GTC. Terzo Maurizio Meneguz. Il parmense ritrova lo smalto dell’anno precedente con questa ottima prova. Lo aspettiamo sempre la davanti insieme ai big.

 

30 minuti di qualifica tirata ed entusiasmante per i tredici piloti. Con la pista che va mano a mano a gommarsi, la griglia cambia in continuazione e oltre alla tensione nel trovare il giro perfetto, i piloti cercano in tutti i modi il giro all’ultimo minuto disponibile dove la pista tira fuori quel grip tanto amato da tutti.

È proprio nei minuti finali che Antonello Mitrano tira fuori il suo giro piazzandosi in seconda posizione con la pole position che va a Edoardo Merlino che a differenza di Sebring (dove ricordiamo l’abisso lasciato dal giovane pilota), conquista la partenza dal palo con solo 2 decimi di differenza. Maggior distacco per Merlino Jr a oltre mezzo secondo.

 

Si spengono i semafori di gara1 e con una partenza perfetta, complice anche lo stallo di Merlino Jr, Mitrano passa subito al comando e pesta giù un ritmo che nessuno riesce a tenere.  Salta davanti anche Merlino Sr; che “aiuta”,  in modo involontario,  l’allungo di Mitrano che andrà a vincere e tagliare il traguardo con 7 secondi di vantaggio.

Il gruppo di inseguitori è molto compatto e, complice un errore di troppo, Fara opta per il pit anticipato e la corsa in solitaria martellando tempi quasi da qualifica (per lui il giro veloce della gara con 32.0) che gli permetteranno di chiudere in seconda posizione con un’ottima scelta strategica.

Con l’errore di Merlino Sr, Edo in seconda posizione tenta un recupero sul primo che gli costerà anche la seconda piazza. Per lui due posizioni perse in partenza e il gradino più basso del podio.

Bene anche Catalano. Il trentenne pilota di Reggio Calabria tiene un buon ritmo per gran parte della gara senza però riuscire ad essere aggressivo come vorrebbe chiudendo in quarta posizione davanti a un poco reattivo Federico Merlino. Da lui ci si aspettava di più dopo la bella partenza.

Da sottolineare la prova del francese Coquillard. Per lui un ottimo sesto posto finale con ben sei posizioni guadagnate rispetto alla partenza.

 

Gara 2 come da regolamento vede la griglia invertita e la possibilità di duelli molto più spettacolari.

In pole Francesco Dardari con al suo fianco Meneguz. Terzo Coquillard.

Partenza a molla di Meneguz che balza in prima posizione seguito da Federico Merlino. Male invece lo scatto dal palo di Dardari il quale in pieno rettilineo tocca Catalano e va a muro. Per lui un brutto errore di valutazione.

Ne approfitta così Merlino Jr che passa il francese di BBurdell Malament Motorhead e in terza posizione inizia la sua rincorsa con un duello bellissimo prima con Meneguz e poi con suo padre Federico, conquistando la vittoria che aveva lasciato scappare via in gara1.

Non meno interessante è il duello per tutta la gara tra Catalano, Ditrani e Malingambi. Il trio da spettacolo puro. I primi giri tra i primi due sono duri e combattuti, con sportellate quasi e oltre il limite del regolamento, ma nulla toglie allo show. I sorpassi e i controsorpassi sono veramente tanti e un lungo di entrambi alla curva otto intitolata a Bernat Martinez, favorisce il doppio sorpasso di Malingambi che balza quinto e prova un’inutile fuga che lo vedrà battagliare nuovamente con Ditrani e un rientrato Catalano autore di una fuoriuscita dopo l’ennesimo contatto proprio con Ditrani. Il finale di gara tra loro è entusiasmante; Catalano riesce a recuperare su Ditrani e lo passa ma quest’ultimo non ci sta e le prova veramente tutte. Malingambi dopo un contatto con Ditrani prova il rientro nel duello, ma complice le gomme anteriori completamente finite, perde un’altra posizione sul vincitore di gara 1 Mitrano chiudendo ottavo. Fine gara con Ditrani che cede e chiude sesto dietro a Catalano.

Splendida la vittoria Edoardo con secondo Federico e terzo sul gradino più basso del podio Maurizio Meneguz del Lambo Team Racing.

 

Si chiude così il secondo appuntamento del calendario con Merlino Jr in testa a 63 punti. Secondo Mario Fara con un distacco di ben 30 punti al pari con Federico Merlino. Quarto Catalano a quota 30.

 

Non ci resta che fare i bagagli e partire per il prossimo evento al Dubai Autodrome negli Emirati Arabi Uniti.

 

Luca Malingambi

 

Per rivedere entrambe le gare, clicca qui.

 

Post by Luca Malingambi

Comments are closed.